TEOLOGIA: MONS. BRUGUES, “INVENTARE UN NUOVO MODELLO” DI MORALE

Full Version   Print   Search   Utenti   Join     Share : FaceboolTwitter
83pico@live.it
00Sunday, March 15, 2009 7:56 PM
“Il compito di colui che insegna teologia oggi è diventato appassionante: niente di meno che inventare un nuovo modello”. Lo ha detto mons. Jean-Lous Bruguès, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica, inaugurando oggi, a Padova, il 4° anno di attività della Facoltà Teologica del Triveneto. “L’etica e la politica condividono una stessa eredità: l’agire umano”, ha affermato il relatore nella prolusione, incentrata sulle alterne vicende e sulle conseguenze causate dalle due affermazioni per cui “tutto è politico” (frutto della Rivoluzione Francese del 1789) e “tutto è etico” (a partire dal 1989). “Il muro che cadde a pezzi a Berlino, ormai vent’anni fa, di fronte alla sorpresa di un mondo sbalordito – ha fatto notare Brugués – era quello dell’onnipotenza politica che aveva interferito senza riguardi nell’intimità delle famiglie, nella vita di un paese”. Una “svolta decisiva” che “ha segnato il ritorno attivo dell’etica”, che da quel momento in poi “si servì dei diritti umani, trasformandoli non in un principio etico, ma in un preliminare politico”. In altre parole, “L’ideologia morale fa credere che tutto è morale, così come ieri si diceva tutto è politico”. In particolare, per Brugués il “pericolo” oggi è quello di trasformare la democrazia, da “tecnica specifica dell’ambito politico” in un “valore morale”, scegliendola “come tecnica di elaborazione di norme etiche”.




Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:22 PM.
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com