L'ora di Religione
printprintFacebook
 
Previous page | 1 | Next page
Facebook  

Shorinji kempo

Last Update: 4/26/2010 10:15 PM
Author
Print | Email Notification    
4/26/2010 10:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Bene ragazzi, ho deciso di iscrivermi ad un corso di arti marziali, per la precisione ad un corso di shorinji kempo. Vediamo insieme di cosa si tratta...

Per quanto possiate desiderare di aiutare gente in difficoltà, se voi stessi siete deboli allora non potrete aiutare qualcun altro. Per divenire forti, non solo avete bisogno di rinvigorire il vostro corpo, ma anche promuovere uno spirito indomabile, che non indietreggia né crolla di fronte a qualsivoglia avversità. Possedere la vera forza significa aver stabilito un se affidabile. Lo Shorinji Kempo si prefigge di raggiungere tale vera forza.

Le tecniche fisiche sono soltanto un mezzo
Lo scopo della pratica dello Shorinji Kempo è di divenire una persona che è forte fisicamente e spiritualmente. Non dovete dimenticarlo, non vi dedicate solo alla competizione per essere i più validi tecnicamente o forti fisicamente, né venite ossessionati dal battere gli avversari. Se battere gli avversari fosse il vostro unico scopo, allora non avreste bisogno di talento nel combattimento senz’armi; sarebbe molto più facile utilizzare qualche tipo di arma. Il punto nel conoscere le tecniche di Shorinji Kempo è che esso comporta il tipo di fiducia che deriva dall’essere consci di poter proteggere voi stessi senza ricorrere alle armi.

Per quanto non pensate di aver perso, altrettanto non lo avete
Supponete che ad un certo punto voi siate stati sopraffatti da un avversario – sino a quando restate in vita, e considerato che non pensate di voi stessi di essere stati battuti, non è una vera sconfitta. Analogamente, nel corso della vita potete commettere errori, ma la vostra qualità come essere umano non è determinata dal commettere errori oppure no – piuttosto, dal fatto se riuscite a risollevarvi in seguito. Se in qualche momento potete dire a voi stessi: “Io sono una persona inutile” questa si è una vera sconfitta. Per portare vigorosamente vitalità nella vostra vita, è importante che possiate acquisire un’ autostima non presuntuosa e realistica.

Siate sempre capaci di confidare in voi stessi -
“Dentro di se, il proprio se trova conforto”
Ad ogni persona è data un'unica vita, da amare. Un senso di auto-valutazione proviene dall’avere il coraggio di prendersi la responsabilità di dire quando qualcosa non vi piace o vedere qualcosa come errato ed avere la forza di riportare le cose nel giusto; questo richiede iniziativa e fiducia nelle vostre potenzialità. Tutto ciò richiede una fiducia salda. Vera forza significa possedere una fiducia ed un coraggio che non possono essere acquistate con il denaro, né imposte da qualsiasi autorità, e fondare un proprio sé che risponderà sempre in tempo in caso di bisogno. Inoltre, significa intraprendere azioni di interesse non solo per sé ma per la felicità della gente intorno a noi.

Una disciplina che sviluppa gli individui e comporta tre benefici
Lo Shorinji Kempo non si pone come scopo la vittoria nelle gare. Quando gli individui vengono ossessionati dalla vittoria e dalla sconfitta, essi sono portati all’errata conclusione che “fino a quando sono il più forte, mi sta bene” – e si inizia anche a provare piacere per le sfortune degli altri. Lo Shorinji Kempo è stato fondato da Kaiso, Doshin So, come un metodo di pratica simultaneamente fisica e mentale per formare il carattere, un metodo attraverso il quale ottenere tre benefici: autodifesa, culto dello spirito e miglioramento della salute. Attraverso le tecniche, si ottiene fiducia in se stessi, coraggio e vigore. Si acquisisce uno spirito compassionevole ed un senso di giustizia. Per coltivare una tale persona dotata di vera forza, lo Shorinji Kempo è stato concepito come una disciplina, un gyo.

Shorinji Kempo come bu (esercizio marziale)
Il carattere Cinese per marziale (il bu in budo) è un ideogramma composto dei caratteri “lancia” e “fermare”. In altre parole, il significato di bu non deriva dallo scovare combattimenti o ferire i nemici, ma piuttosto dal contenuto etico di bloccare i conflitti tra la gente e di contribuire alla pace ed alla cultura. Il budo rappresenta un grande percorso per disciplinare se stessi nelle tecniche, nell’edificare un se che sia solido nel corpo come nello spirito; ed il suo nucleo è una via per formare persone che hanno il coraggio e l’abilità di opporsi all’ingiustizia ed alla corruzione nel mondo. “Addestrando me stesso, vincendo me stesso, rinvigorendo gli altri, io torno in vita”. Il budo è un percorso per il proprio interesse, per l’interesse degli altri e per l’interesse della società nella sua interezza; questo è l’obiettivo dello Shorinji Kempo. Una versione alternativa delle radici del carattere sostiene che si ottiene dalla combinazione di tre caratteri: “due”, “lance”e “fermare”. Dunque significherebbe “fermare due lance”

Il significato di Shorinji Kempo come un gyo
Kaiso diceva che il carattere gyo (disciplina) rappresenta individui (persone forti) che portano sulle spalle bambini o persone anziane (gente in condizione di debolezza) e sono uno di fronte all’altro. In questo spirito, lo Shorinji Kempo mira a costruire una società nella quale il forte possa assistere il debole e tutti vivere insieme felici. Nessuna persona può vivere senza gli altri. Ognuno di noi entra in relazione con altri individui nel corso della sua esistenza. Nello stesso modo che attribuiamo valore a noi stessi, è necessario dare valore alla gente intorno a noi. In altre parole, il nostro addestramento nello Shorinji Kempo ha i seguenti obiettivi: fondare un se solido nel corpo e nello spirito e su cui poter confidare (jiko kakuritsu); agire con lo stesso tipo di considerazione per gli altri di quanta ne riserviamo a noi stessi (jita kyoraku). L’allenamento diviene così un gyo che sviluppa gli individui. In Shorinji Kempo la frase :”Metà per la felicità di se stessi e metà per la felicità degli altri”, (“nakaba wa jiko no shiawase wo, nakaba wa hito no shiawase wo ”) esprime il tema della mutua felicità per se e per gli altri. Quello che ci prefiggiamo è di divenire persone che possono contribuire alla pace ed al benessere della società.

“Uomo , uomo, uomo - ogni cosa dipende dalla qualità dell’uomo” (“Hito, hito, hito, subete wa hito no shitsu ni aru”) –
La motivazione e la decisione per fondare lo Shorinji Kempo
Nel 1945, in stato di guerra nella regione a nordest della Cina, Kaiso fu testimone della dura realtà della politica internazionale ove gli interessi degli stati e razziali avevano la precedenza e solo in apparenza sembravano operare nel giusto. Nel mezzo di questa situazione, Kaiso scoprì che gli eventi sono fortemente influenzati dal carattere e dal modo di pensare di persone che occupano posizioni di responsabilità. Egli espresse questa constatazione come,”Uomo, uomo, uomo – ogni cosa dipende dalla qualità dell’uomo”. Egli notò che, “se la società è tenuta da persone, allora la vera pace può arrivare soltanto promuovendo compassione, coraggio e senso di giustizia nel maggior numero possibile di persone”. Così decise “di radunare giovani in cerca di uno scopo, di spiegare loro questo itinerario e di sollecitare il loro senso di giustizia, per alimentare in loro fiducia, coraggio e vigore ed in questo modo educare la gente in grado di contribuire alla rinascita della nostra terra natia”.

Fondare una via di sviluppo degli individui principalmente attraverso tecniche marziali
Una volta tornato, Kaiso vide un Giappone nel disordine della disfatta. I valori della moralità e dell’umanità erano stati abbandonati e i compagni giapponesi subivano l’ostilità sotto forma di ingiustizia e di violenza ostentate sfacciatamente alla pubblica vista. In una tale società, la vasta maggioranza dei giovani e degli adulti era senza speranza per il futuro e semplicemente viveva alla giornata come un pastore confuso. Di fronte a ciò, Kaiso ordinò ed organizzò le tecniche che aveva appreso mentre era in Cina, applicando il suo tocco creativo per realizzare un nuovo sistema tecnico che gli individui trovassero piacevole da imparare. Trasformò la sua casa in una sala di pratica e vi insegnò le tecniche insieme a conferenze sulla sua visione della vita e del mondo. Desiderando di migliorare la gente fisicamente e mentalmente e di trasformare la società con mezzi pacifici, Kaiso fondò lo Shorinji Kempo con lo scopo di sviluppare gli individui e di realizzare una società pacifica che fosse ricca sia materialmente che spiritualmente.

Qualità umane ideali ricercate nello Shorinji Kempo
Come discusso in precedenza, lo Shorinji Kempo non è stato creato semplicemente per formare persone fisicamente forti o combattenti tecnicamente esperti. Piuttosto, l’addestramento di Shorinji Kempo coltiva veri leader con pensiero solido ed un ricco senso di giustizia; che hanno fiducia che l’umanità custodisca i semi potenziali per l’evoluzione; che hanno corpi sani, coraggio indomabile ed un buon carattere; che hanno la specie di coraggio e passione necessari per agire entusiasticamente in modo da condurre individualmente vite felici e realizzare insieme una società pacifica e prospera. I kenshi di Shorinji Kempo si devono prefiggere di divenire persone che possono vivere confidando nelle loro potenzialità, persone che sono artefici del proprio destino, persone che possono agire tenendo in considerazione l’altrui felicità, persone che possono adoperarsi con compassione, coraggio e senso di giustizia e persone che possono vivere incontrandosi ed aiutandosi gli uni con gli altri.




Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:35 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com